• slider1.jpg
  • slider2.jpg
  • slider3.jpg
  • slider4.jpg
  • slider5.jpg
  • slider6.jpg
  • slider7.jpg
  • slider8.jpg
  • slider9.jpg

Frittura di pesce persico

Puliti i pesci si levano le resche, la pelle e le teste che si mettono da parte. Si trita la polpa aggiungendovi prezzemolo e un po’ di pane bagnato nel latte. A questo impasto si aggiunge un uovo intiero, un po’ di formaggio grattugiato, cannella e sale e se ne fanno tante frittelle che si avvolgono nella farina bianca, facendole friggere nel burro, voltandole finchè abbiano preso colore; allora vi si aggiunge il brodo che si avrà avuto cura di preparare facendo friggere tutti i resti del pesce con sedano, carote, cipolle erbe odorose e salsa di pomidoro aggiungendovi acqua. Cottura delle frittelle mezz’ora.

AAVV, Ricette di Cucina, Locarno, 1916

Sostieni il museo

Qualsiasi cifra è benvenuta, Grazie di cuore!



Musei etnografici