• slider1.jpg
  • slider2.jpg
  • slider3.jpg
  • slider4.jpg
  • slider5.jpg
  • slider6.jpg
  • slider7.jpg
  • slider8.jpg
  • slider9.jpg

Pesci in bianco

In una casseruola a pesce fate cuocere adagio 3 bicchieri di vino bianco con un bicchiere di acqua, una carota, un gambo di sedano, una cipollina, uno spicchio d’aglio, una foglia di alloro, due chiodi di garofano, sale e pepe. Quando le verdure dell’intingolo saranno cotte, si prenda il pesce che dovrà essere o un temolo o una trota, un luccio o un pesce persico e lo si mette nella padella. Dopo 5 minuti si rivolta e dopo lo si leva dal fuoco e lo si lascia ancora nella casseruola per altri 10 minuti. Si serve con la sua salsetta, freddo o caldo. Si mangia con patate bollite. Va senza dirlo, che l’intingolo dev’essere più o meno abbondante in proporzione della grossezza del pesce.

AAVV, Le ricette della nonna: raccolta di ricette ticinesi, Locarno, 1958

Sostieni il museo

Qualsiasi cifra è benvenuta, Grazie di cuore!



Musei etnografici