Pescato nel Ceresio un siluro europeo

Un esemplare è stato recentemente catturato con le re­­ti nel bacino sud: si tratta del primo di questa temibile specie ittica avvistato ufficialmente nel lago di Lugano.

Non è la prima volta che il la­go di Lugano, come peraltro quello di Locarno, riserva sor­prese (non sempre gradite) in te­ma di patrimonio ittico a causa di semine abusive o accidenta­li, importazione e commercio di pesci per acquari, impiego di esche vive per la pesca o l'aper­tura di nuove vie d'acqua. L'ulti­ma novità è il siluro europeo, un predatore che può arrivare a di­mensioni... spaventose (sui 300 chili!) e che rappresenta un gra­ve pericolo per l'equilibrio natu­rale, data la sua voracità. Questo grande pesce catturato con reti nel nostro lago (bacino sud) era, fortunatamente, giovanissimo, con un peso di circa 2 chili.

Il biologo dell'Ufficio caccia e pe­sca dottor Bruno Polli, pur rico­noscendo che già in passato vi erano state segnalazioni di silu­ri presi da pescatori, sottolinea che è «il primo esemplare visto concretamente e determinato con certezza. In verità, vi è chi sostiene che sia stato preso an­che un altro siluro e sempre nel Ceresio, ma non vi sono dati che lo attestino realmente. Nel lago Maggiore, per contro, già sono state registrate alcune catture, fra cui un esemplare alle Bolle di Magadino: è da presumere che quei siluri siano arrivati per via naturale dai laghi del Varesotto. Per il Ceresio, invece, l'immis­sione è colpa di pescatori oppu­re di chi voleva disfarsi di que­sto pesce vedendolo crescere vi­stosamente».

Vi è chi parla addirittura di un... allevamento nella vicina Val Ganna, ma per il momento non c'è niente di sicuro.

rai
30.06.2010 Corriere del Ticino

Cerca nel sito

Orari e prezzi

Aperto da aprile a ottobre. Orario: martedi, giovedi e domenica, 14.00-17.00; luglio e agosto dalle 16.00-19.00
Maggiori dettagli

Sostieni il museo

Qualsiasi cifra è benvenuta, Grazie di cuore!



Musei etnografici

Free Joomla! template by L.THEME